Nogu Teatro

#escidalguscio

VALPURGA La notte delle streghe

Dopo aver costruito castelli di polvere in una scricchiolante soffitta, Vera decide finalmente di partecipare alla festa di compleanno di uno dei suoi compagni di classe. Lucrezia, che non ha nessuna intenzione di vederla, le dà l’indirizzo sbagliato. Vera si ritroverà catapultata alla festa sbagliata, tra streghe e mostruosi personaggi, che però ai suoi occhi appariranno tanto comuni da sembrare quasi normali, e l’accompagneranno verso il percorso di crescita che terminerà con una sorpresa inaspettata.

SPUNTI DIDATTICI • Il raggiungimento di una graduale coscienza di sé • La centralità del processo formativo per portare i bambini, al di là del naturale egocentrismo legato all’età infantile, a percepire se stessi e a rendersi conto delle azioni compiute e degli esiti che da queste scaturiscono • Il bullismo e il vittimismo, le conseguenze e il problema del silenzio. Come si manifesta fin da molto piccoli, quali sono le conseguenze che provoca, la possibilità di parlarne, di socializzare esperienze e opinioni, di condividere ansie e preoccupazioni, costituisce infatti il primo, ineludibile, passo verso il superamento del problema • Esorcizzare le proprie paure stimolando il fantastico e l’immaginario • Il viaggio come percorso di crescita • Le amicizie, come tenerle in equilibrio e non farsi sottomettere •

Tratto dall’omonimo racconto della raccolta
FILOSOFAVOLE di Daniele Trovato.
Tutti i personaggi sono legati alla storia o alla mitologia italiana.
Un viaggio magico e fantastico contro ciò che ci fa paura…